Facebook INTERNATIONAL TRAPPIST ASSOCIATION
Login: Pass:

Abbazie | Westmalle (B)

Abdij der Trappisten van Westmalle
Antwerpsesteenweg 496 ~ B-2390 Westmalle
tel. +32 (0)3 312 92 22  ~ fax +32 (0)3 312 92 28
www.trappistwestmalle.be
e-mail: info@trappistwestmalle.be

 

Da più di 200 anni già, i Trappisti di Westmalle scelgono una vita di preghiera e di lavoro - la loro vera vocazione, in stretta conformità con la regola di San Benedetto. I monaci, prescrive, vivono del frutto del loro lavoro. Conformemente a un'antica tradizione monastica, le eccedenze di cui i monaci dispongono vengono destinate ai bisognosi. Per poter fare questo, i trappisti hanno sviluppato da sempre diverse attività artigianali o industriali. L'Abbazia di Westmalle dispone di una fattoria, un caseificio e un birrificio – senza alcun dubbio l’industria più conosciuta.

Il birrificio

Come in ogni Abbazia Trappista belga, il birrificio si trova dentro il monastero. I monaci vi realizzano una produzione deliberatamente limitata, attribuendo una particolare attenzione all'uomo e all'ambiente. Vi si producono tre tipi di birra: la Tripel, la Dubbel e la Extra.

La Tripel e la Dubbel si vendono nel settore della ristorazione, nelle grandi catene di distribuzione, nei negozi specializzati e nel commercio della birra in Belgio e nei Paesi Bassi, e in alcuni punti vendita selezionati nel mondo. La Extra viene prodotta solo due volte all'anno e la si beve solo nell’Abbazia: è destinata ai monaci ed agli ospiti per il tempo di pranzo.

La fattoria

Dalla sua fondazione nel 1794, l’Abbazia di Westmalle ospita un’azienda agricola. Per molto tempo l’azienda si è occupata di coltivazioni e di allevamento. Dal 1932 si occupa invece solo di allevamento. Attualmente il bestiame è composto principalmente da Groningse Blaarkoppen, una razza bovina originaria della città di Groningen nei Paesi Bassi. In estate è possibile ammirare gli animali al pascolo intorno agli edifici del monastero.

Le spaziose stalle costruite all’interno delle mura dell’abbazia possono ospitare fino a trecento animali. Un centinaio di mucche da latte coabitano con giovenche e tori da riproduzione. Le Groningse Blaarkoppen figliano facilmente e i loro vitellini sono relativamente piccoli, ed è principalmente per questo che l'Abbazia di Westmalle eleva questa razza. Una quindicina di anni fa, si è optato - dopo aver avuto per venti anni stalle a stabulazione libera – per stalle delimitate moderne che presentano maggiori vantaggi: le mucche sono più calme e possono vivervi più a lungo senza perdere il contatto con l’uomo. Il benessere degli animali è una preoccupazione costante nelle attività della fattoria. Le mucche sono munte due volte al giorno. Per ridurre lo stress delle mucche, durante la mungitura viene diffusa una musica di sottofondo rilassante. La maggior parte del latte viene trattato nel caseificio dell’abbazia mentre il resto viene spedito alla vicina latteria.
 

Il caseificio

Nell’Abbazia di Westmalle non si trovano solo una birreria e una fattoria, ma anche, già dal 1860, un caseificio. I monaci producono un formaggio a pasta semidura, che gode di una discreta fama nella regione. I monaci provvedono da soli a tutto il processo di produzione, senza ricorrere a personale esterno.