Facebook INTERNATIONAL TRAPPIST ASSOCIATION
Login: Pass:

Abbazie | Zundert (NL)

Abdij Maria Toevlucht
Rucphenseweg 38
4882 KC Zundert
NEDERLAND

info@abdijmariatoevlucht.nl
www.abdijmariatoevlucht.nl

 

Abbaye Maria Toevlucht: monaci nella regione "de Moeren" nei Paesi Bassi.

L’Abbazia di Zundert si trova vicino alla frontiera belga ed è circondata da foreste e praterie.
Nel 1899 due monaci dell’ abbazia di Tilburg sono partiti per Zundert. L’agricoltore della fattoria  “De Kievit“, il signor Bart Nouws, ha fornito loro un rifugio temporaneo. Rapidamente è iniziata la costruzione del primo monastero. Il giorno dell’Ascensione, il 24 Maggio 1900  l’Abate di Tilburg consacra la cappella. Dodici monaci vivono la vita monastica in questo nuovo monastero chiamato “ Maria Toevlucht “ (Il rifugio di Maria) sotto la direzione di Fra Nivardus Muis.

Dopo un inizio difficile – nel 1909 i monaci devono lasciare il priorato per qualche mese e rifugiarsi all’Abbazia di Westmalle – la vita del monastero diviene tranquilla. Negli anni ’50 vi si contavano circa 80 monaci.

L’allevamento di mucche da latte è stato per lungo tempo la fonte principale di entrate per l’abbazia. In più, l’abbazia provvedeva completamente ai suoi bisogni grazie ad un orto, all’artigianato ecc. Dalla fine degli anni ’60 l’abbazia ha cominciato ad accogliere un più grande numero di ospiti. L’abbazia è conosciuta per le sue sessioni e ritiri di meditazione per i fratelli e per numerosi ospiti. Oggi ciascun fratello dispone di una camera dove può vivere il silenzio e la solitudine.

Nel 2000 la comunità ha deciso di rinnovare la foresteria, la portineria e le altre costruzioni. I lavori sono terminati nel Gennaio 2005. Oggi l’ abbazia conta 21 monaci.

Il negozio dell’abbazia si trova nella portineria. Vi si vendono le edizioni stesse dell’ abbazia: dei libri, dei CD, oltre a miele ecc. Vi si trovano anche altri libri religiosi e dei prodotti monastici di parecchie abbazie.


Recentemente l’abbazia ha concluso un accordo di collaborazione con “ Natuurmonumenten” che l’aiuterà a gestire una grande parte della proprietà (68 HA di prati e di boschi).